domenica 1 dicembre 2019
ultimo aggiornamento:

Venezia, la vedremo ancora così?

Venezia, la vedremo ancora così?

Il clima è impazzito, i fenomeni climatici
si sono estremizzati: o c'è troppo caldo o
troppo freddo, o c'è secco da morire o
piove per giorni.


Nevicate epiche in periodo e luoghi
strani, impensati, tanto che dove
prima sciavano ogni anno, usano
i cannoni, sì i cannoni.

Cannoni da neve, perfetta metafora
per la guerra che l'animale uomo sta
facendo alla natura, penso questo
mentre alle 14,00 è già buio.

Fuori dalla finestra cade una pioggia
a scrosci, dopo un vento urlante e in
Internet vedo certe foto di Venezia, e
non penso a quella col culo fuori.

Incredibile, c'è sempre stata l'acqua
alta, ma tragedie così, poche volte
a memoria d'uomo, eppure si cerca
sempre di depistare il pensiero.

Penso a Venezia che abbiamo visto
insieme, in un viaggio romantico
agli inizi della nostra storia,
era ottobre e c'era il sole.

Mi chiedo se altri ragazzi in futuro,
avranno giornate così, ora sembra
impossibile crederlo, un sogno da
ambientalista ottimista.

2 commenti:

Se vuoi commentare, prima leggi la nostra informativa sulla privacy, per sapere come usiamo i tuoi dati (nome e indirizzo email che dovrai inserire per commentare). Letta? Ecco, adesso puoi commentare.

Aspetta!

Lo sai che mandiamo le nostre Lettere dall'orto con tutti i post del blog direttamente nella tua casella di posta? Per riceverle basta che ci dici il tuo nome e il tuo indirizzo email, scrivili qui >Lettere dall'orto di Elle e Alli.