sabato 23 novembre 2019
ultimo aggiornamento:

Fortunato il grande Whitman.

Le foglie sono tutte per terra, solo il piccolo pero se le tiene tutte

Fuori tira un vento incredibile, il cielo è grigio,
non promette niente di buono, vedo quasi
tutte le foglie del tiglio cadute, a formare
un tappeto, e lo dico a Elle.

martedì 19 novembre 2019
ultimo aggiornamento:

Nell’orto con Are You Real?

Songs From My Imaginary Youth di Are You Real? (2019)

Are You Real? questa sera nell’Orto. Non è una domanda, ma è il nome che si è scelto per fare musica il veneziano Andrea Liuzza, attivo da alcuni anni nella genuina area dell’indie italico. Io lo conosco fin dagli inizi, l’ho già ospitato nel 2012 in palude, per presentare il suo primo disco ufficiale, Songs Of Innocence (Face Like A Frog Records), e mi fa immenso piacere ospitarlo questa sera nell’Orto, con Elle, per presentare Songs From My Imaginary Youth (Beautiful Losers / Pipapop Records). Album delicato e poetico, come lascia intuire la copertina azzurra, con un bel ritratto di Andrea stesso, Songs From My Imaginary Youth era uscito in digitale in precedenza, e ora, dal 31 ottobre 2019, anche in edizione fisica. Uno splendido cartonato con disegni della nota illustratrice Mara Cerri (Orecchio Acerbo, Fabbri, Il manifesto, Internazionale, tra le sue collaborazioni).

mercoledì 13 novembre 2019
ultimo aggiornamento:

Film profetici: Blade Runner.



Novembre 2019: la terra a causa dell'inquinamento e del sovraffollamento, è diventata invivibile. Chi può si trasferisce nelle colonie extramondo, mentre sulla terra rimangono coloro che sono stati scartati, perché malati, alla visita medica preliminare al trasferimento nello spazio, o chi non può permettersi il viaggio. La vita animale e vegetale è pressoché scomparsa: quasi tutti gli animali in circolazione sono sintetici. La città di Los Angeles è perennemente avvolta dalla nebbia, prodotta dall'inquinamento, che offusca il sole e produce una pioggia continua. Le strade, rese luride dalla pioggia, sono piene di veicoli e di persone di ogni etnia, anche se è nettamente predominante la componente asiatica. I moderni grattacieli e le industrie sorgono accanto ai palazzi più antichi, per lo più fatiscenti e adattati alle "nuove tecnologie" facendo passare le tubazioni sulle facciate esterne. L'assenza totale del "bello" contribuisce a trasmettere allo spettatore la sensazione di claustrofobia.


(liberamente tratto da wikipedia)

venerdì 8 novembre 2019
ultimo aggiornamento:

Ottobre nell'orto di Elle e Alli: riassunto di fine mese.

Ottobre nell'orto di Elle e Alli: riassunto di fine mese.
A ottobre nell'orto la natura ha seguito il suo corso, mentre noi commentavamo l'autunno caldo, l'umidità, i fantastici pomodori ancora disponibili nell'orto eccetera. Quest'anno più dell'anno scorso siamo intervenuti il meno possibile nell'orto, e visti i risultati ottimi ci appuntiamo questa “regola” anche per l'anno prossimo: non disturbare l'orto, sta lavorando per noi. Scherzo, ma solo in parte. Complice il clima impazzito, gli unici veri nemici nell'orto sono state le zanzare, ben arrabbiate ancora a inizio a ottobre. Con noi. Quindi nulla di pericoloso per l'orto, anzi hanno contribuito a tenerci lontani (salvo i raccolti quotidiani – il bello di avere l'orto in giardino) e a dimostrarci che l'orto se la cava anche senza noi. Ma vediamo nel dettaglio cos'è accaduto a ottobre nell'orto biologico di Elle e Alli, quei pigroni.

lunedì 4 novembre 2019
ultimo aggiornamento:

Pomodori fin dopo Halloween.

pomodori nell'orto biologico fin dopo halloween

Abbiamo mangiato l'ultimo nostro
pomodoro il 1 di novembre, cosa
strana, e ancora più strano è che
per tutto ottobre ne abbiamo
raccolti tanti.

Aspetta!

Lo sai che mandiamo le nostre Lettere dall'orto con tutti i post del blog direttamente nella tua casella di posta? Per riceverle basta che ci dici il tuo nome e il tuo indirizzo email, scrivili qui >Lettere dall'orto di Elle e Alli.