lunedì 29 aprile 2019
ultimo aggiornamento:

Che cos'è il compost pronto.

Il compost pronto è un fertilizzante naturale, che puoi fare anche tu lasciando decomporre materiali di diverso tipo (foglie, rametti, avanzi vegetali della cucina, carta non trattata) in una compostiera, per circa cinque-sei mesi. Dopo questo periodo, infatti, i materiali che hai messo nella compostiera hanno già iniziato a decomporsi, il processo è a buon punto e il compost è fertile e nutriente, ma non troppo forte, quindi puoi usarlo sia per i trapianti che per le semine.


I diversi materiali che si possono mettere nella compostiera non si decompongono tutti alla stessa velocità. Dopo cinque-sei mesi, quindi, il compost sarà pronto ma contiene ancora dei pezzetti visibili, che non si sono decomposti. Può essere usato per le semine e i trapianti, e questi pezzi continueranno a decomporsi sul posto. È importante però:
  • usare il compost pronto tre-quattro settimane prima della semina o dei trapianti, così ha tempo di finire il processo di decomposizione;
  • usare il compost pronto mescolato a terra biologica, se vuoi seminare o trapiantare subito;
  • nei vasi, mescolare il compost pronto con il 50% di terra biologica o più.

Che cos'è il compost pronto.

Il compost pronto può essere interrato nell'orto, o usato nelle colture in vaso, in primavera per le semine e i trapianti delle colture estive, e fino a fine estate, per le semine e i trapianti autunnali.

Il compost pronto può essere aggiunto alla compostiera in uno strato sottile per tenere a bada gli odori e facilitare il processo di compostaggio.

Il compost pronto può essere mescolato a terra vecchia per rinvigorirla e fertilizzarla, poi conservato in sacchi scuri in attesa di essere usato nelle coltivazioni future.
Indicativamente: per fertilizzare un metro quadro di terreno servono 2-3 chili di compost.


Leggi anche:

>Che cos'è il compost biologico
>Iniziare il compost nell'orto biologico
>Perché usare il compost nell'orto?




Scarica il promemoria gratuito >qui.

2 commenti:

  1. Non vedo l'ora di usare presto anche il nostro ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo useremo per preparare le aiuole per zucche, cetrioli e luffa, così saranno sane e nutrienti come le altre nostre aiuole ;o)

      Elimina

Se vuoi commentare, prima leggi la nostra informativa sulla privacy, per sapere come usiamo i tuoi dati (nome e indirizzo email che dovrai inserire per commentare). Letta? Ecco, adesso puoi commentare.

Aspetta!

Lo sai che ogni mese mandiamo le nostre Lettere dall'orto e, se vuoi, anche tutti i post del blog direttamente nella tua casella di posta? Per riceverle basta che ci dici il tuo nome e il tuo indirizzo email, scrivili qui >Lettere dall'orto di Elle e Alli.