lunedì 25 marzo 2019
ultimo aggiornamento:

Riciclare vasetti per seminare in semenzaio.

Riciclare vasetti per seminare in semenzaio.
In un orto biologico, per rimanere fedele all'idea iniziale di non inquinare, non sfruttare, non sprecare, si possono fare tante piccole cose nel senso dell'ecologia. Si può dire che una di queste è riciclare vasetti per le semine in semenzaio? Certo!
Bicchieri di plastica, vasetti di plastica dello yogurt, bottiglie di plastica, cartoni di tetra pack: sono tutti contenitori che normalmente buttiamo, ma ai quali possiamo dare almeno una seconda possibilità di rendersi utili. Nell'orto.



Istruzioni per riusare per le semine i vasetti riciclati.


Prendi i bicchieri, i vasetti, le bottiglie (tagliate a metà) o i cartoni del latte o dei succhi di frutta (tagliati a metà) che hai trovato in casa o che ti hanno regalato amici, parenti e conoscenti e fai un buco sul fondo: serve per non creare ristagni d'acqua quando innaffi le tue semine. Per riciclare vasetti per le semine non serve altro.

fai un buco sul fondo
Fai un buco sul fondo.

usa un cacciavite
Usa un pezzo di cartone sul piano di lavoro.

Per non distruggere la plastica più sottile, o per riuscire a forare le bottiglie o il tetra pack, che sono più tenaci, puoi aiutarti con un pezzo di cartone sotto il contenitore o mettendoti sul prato: in questo modo eviti anche di rovinare un tavolo o le mattonelle di casa tua.

mettiti sul prato
Oppure mettiti sul prato.

Dal punto di vista ecologico o della raccolta differenziata, cioè dal punto di vista di una vera nuova vita per questi vasetti, riusarli per seminare in semenzaio secondo me non è vero riciclo ecologico. Se non li usi più li butti, e vengono riciclati assieme alla carta (il tetra pack) o con la plastica, e avranno veramente una nuova vita; se invece ricicli i vasetti per seminare in semenzaio, dopo averli usati (una o più volte) li butterai col secco non riciclabile (a meno che non li pulisci bene dalla terra). Infatti, dopo esser stati fuori per mesi, pieni di terra e acqua, è difficile che tu riesca a usare questi vasetti di recupero per sempre. Non c'è dubbio, però, che è sempre meglio che comprarli.

usa bottiglie e bottigliette di plastica
Vanno bene anche bottiglie e bottigliette.

Il tetra pack puoi usarlo come vasetto o come divisore per vasetti veri e propri più grandi, che puoi suddividere in quattro scomparti, come fossero quattro vasetti.

Riciclare tetra pack per seminare in semenzaio

Taglia due quadrati dai lati del cartone del latte o dei succhi di frutta.

Riciclare tetra pack per seminare in semenzaio

Fai un taglietto a un'estremità dei quadrati.

Riciclare tetra pack per seminare in semenzaio

Infila i quadrati uno nell'altro incastrandoli attraverso il taglio, in modo che rimangano incrociati.

Riciclare tetra pack per seminare in semenzaio

Mettili nei vasetti prima di metterci la terra.

Riciclare tetra pack per seminare in semenzaio

Questo metodo imita le vaschette in cui vengono vendute le piantine nei vivai, che di solito hanno da quattro a nove scomparti, a seconda dell'ortaggio. Se ti capita di comprare le piantine in un vivaio, quindi, conserva le vaschette che possono tornarti utili per le prossime semine. Ma se non compri mai piantine come fai?

riusa vecchi vasetti
Riusa anche i contenitori per più piantine comprati nei vivai.

Ecco, lo scopo di riciclare i vasetti per seminare in semenzaio è semplicemente quello di evitare l'acquisto di ulteriore plastica, vasetti nuovi in cui seminare, e di risparmiare qualche euro su questo acquisto, perché qualche vasetto da riusare forse in casa lo trovi.
Noi mettiamo tutti i vasetti riciclati nelle cassette di legno o di plastica che recuperiamo qua e là (nel negozietto biologico in cui facciamo la spesa le troviamo spesso), così restano in ordine sullo scaffale che usiamo come semenzaio.

bicchieri, vasetti, cartoni, bottiglie

Per questioni di ordine, perciò, io preferisco riciclare il tetra pack, perché è quadrato e si incastra meglio nelle cassette.

Riciclare tetra pack per seminare in semenzaio

Riciclare tetra pack per seminare in semenzaio

Mentre coi vasetti tondi ho sempre un po' di difficoltà a tenerli dritti in piedi.

Riciclare vasetti dello yogurt per seminare
Vanno bene anche i vasetti dello yogurt.

Anche per quanto riguarda il comportamento dei vasetti riciclati durante la crescita delle piantine, con l'esperienza ho maturato le mie preferenze: il tetra pack mantiene meglio l'umidità della terra, al punto che si può dar da bere meno di frequente alle giovani piantine senza rischiare che muoiano di sete.

Riciclare vasetti per seminare in semenzaio
Vasetti da 10-15 cm di diametro possono essere quadruplicati.

Anche nei vasetti con divisori di tetra pack si mantiene meglio l'umidità e le piantine crescono bene. Perciò riciclare vasetti di tetra pack per le semine ha questo vantaggio in più di farti risparmiare acqua e di lasciarti un po' più di tempo libero (questa seconda motivazione sembra un po' tirata per i capelli, ma ci sta, dai).

Perché riciclare vasetti per le semine in semenzaio?


Non per la raccolta differenziata, quindi, né per evitare di buttarli (prima o poi li butterai comunque e a quel punto saranno non riciclabili). Puoi riusarli perché:

  • ce li hai in casa, non devi procurarteli altrove (se ce li hai, ovvio)
  • risparmi sull'acquisto di vasetti veri e propri o di cassette da semina
  • ti sembra di fare qualcosa di ecologico, perché anziché alimentare il mercato della plastica per orto (vasi, cassette ecc), abbassi la domanda di questi oggetti inquinanti sfruttando la plastica che già circola sul nostro amato pianeta Terra
  • essendo plastica prodotta per contenere alimenti speri che non rilasceranno sostanze nocive sulle radici delle tue piantine biologiche.

Quanto al tetra pack, aggiungo che può essere riciclato con la carta e che spesso, se contiene prodotti biologici, è prodotto a sua volta con carta certificata. In ogni caso fa un altro effetto sapere di avere in semenzaio carta e non plastica: l'orto biologico sembra ancora più bio!
Un'alternativa alla plastica che io e Alli abbiamo scoperto da quando compriamo bio al 98% è l'esistenza di contenitori che sembrano di plastica, ma che sono in materiale biodegradabile: li troviamo al banco frutta (fresca o secca) e finora li abbiamo sempre buttati nel secchio dell'umido (sono biodegradabili ma non alimentano il compost con sostanze nutritive), da quest'anno però proveremo ad usarli anche in semenzaio, naturalmente bucandoli sul fondo per drenare meglio.
Un ultimo consiglio è quello di stendere un telo di plastica sul fondo delle cassettine in cui sistemi i tuoi vasetti; va bene anche un sacchetto dei rifiuti aperto, anche biodegradabile, l'importante è che sia impermeabile: serve a non bagnare la cassetta se è di cartone o di legno, e a non sgocciolare l'acqua quando dai da bere alle tue piantine, insomma funge da sottovaso.

Riciclare vasetti per seminare in semenzaio
Siamo pronti per le semine di primavera!

E tu semini o compri le piantine? Cosa usi nel tuo semenzaio come vasetti? Raccontacelo nei commenti, siamo curiosi.

Nessun commento:

Posta un commento

Se vuoi commentare, prima leggi la nostra informativa sulla privacy, per sapere come usiamo i tuoi dati (nome e indirizzo email che dovrai inserire per commentare). Letta? Ecco, adesso puoi commentare.

Aspetta!

Lo sai che mandiamo le nostre Lettere dall'orto con tutti i post del blog direttamente nella tua casella di posta? Per riceverle basta che ci dici il tuo nome e il tuo indirizzo email, scrivili qui >Lettere dall'orto di Elle e Alli.