lunedì 14 gennaio 2019
ultimo aggiornamento:

Che cos'è la consociazione in un orto biologico.

La consociazione consiste nel coltivare contemporaneamente, e vicini, due tipi diversi di piante, ma anche di più. Questi due tipi di piante possono essere due ortaggi oppure un ortaggio e un'erba aromatica o un fiore.
La consociazione è molto usata in un orto biologico perché i diversi tipi di piante in una stessa aiuola, o addirittura nello stesso vaso...

  • rilasciano nel terreno diversi elementi nutritivi utili alle piante stesse (nutrimento = fertilizzante),
  • tengono lontani gli insetti nocivi e i parassiti (= pesticida naturale),
  • attirano gli insetti buoni, impollinatori ma non solo,
  • addirittura migliorano il sapore delle piante consociate.

Consociazione tra ortaggi e tra ortaggi e fiori

Non tutte le piante vanno d'accordo fra loro, ma ce ne sono alcune che sono particolarmente amiche, si difendono a vicenda grazie ai loro odori, oppure rilasciano nel terreno sostanze utili proprio alla pianta con cui sono consociate. In generale le erbe aromatiche sono utili nell'orto biologico in consociazione con quasi tutti gli ortaggi, perché:

  • sono piante pluriennali,
  • fioriscono e, così, attirano le api,
  • hanno in ogni caso un profumo molto intenso che non piace agli insetti nocivi, quindi li tiene lontani.

I fiori più usati negli orti biologici sono la calendula, il tagete e il nasturzio, che rilasciano dalle radici odori sgraditi ai parassiti del terreno; questi fiori li puoi abbinare a qualsiasi ortaggio o puoi seminarli sparsi nell'orto.

Ci sono anche abbinamenti classici, diciamo, tra ortaggi e erbe aromatiche, per esempio basilico e pomodoro, menta e cavoli; e consociazioni fisse, come quella tra carote e cipolle o porri, o tra patate e lino.

Nella consociazione di ortaggi, cioè quando coltivi ortaggi diversi contemporaneamente nella stessa aiuola o vaso, non devi per forza scegliere ortaggi con lo stesso periodo di semina o trapianto. Puoi seminare o trapiantare il primo ortaggio, lasciando posto per il secondo che metterai più tardi. In campo puoi coltivare due ortaggi a file alternate, oppure fare bordure con le aromatiche o con i fiori.

La consociazione è una figata perché sostituisce i pesticidi, i concimi artificiali, e i diserbanti in una volta sola, semplicemente con la coltivazione variegata di ortaggi assieme a fiori e a erbe aromatiche.

Abbinare le piante fra loro, quindi, è un modo gratuito di fertilizzare il terreno o, se vuoi, di non sfruttarlo, cioè di mantenerlo ricco di nutrimento anche dopo una stagione di coltivazione.

Leggi anche:

>Esempi di consociazione in un orto biologico
>Coltivare fiori nell'orto biologico
>Programmare l'orto: come scegliere gli ortaggi da coltivare
>Come organizzare i lavori dell'orto

5 commenti:

  1. Tutto vero, tutto vero, e il sapore è migliore ;)

    RispondiElimina
  2. Avevo letto di un progetto in Laos che aveva avuto molto usccesso tra i contadini: piantare i fagioli sotto o vicino alle piante di caffè.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Direi che è una consociazione interessante Marcaval, in quanto i fagioli sono piante che arricchiscono il terreno, come tutte le leguminose, quindi il caffè sarà migliore, con nessuno o quasi intervento chimico.

      Elimina
    2. Sì, è vero, è una consociazione molto interessante. Sicuramente la piantagione non sfrutterà troppo il terreno in questo modo!

      Elimina

Se vuoi commentare, prima leggi la nostra informativa sulla privacy, per sapere come usiamo i tuoi dati (nome e indirizzo email che dovrai inserire per commentare). Letta? Ecco, adesso puoi commentare.

Aspetta!

Lo sai che ogni mese mandiamo le nostre Lettere dall'orto e, se vuoi, anche tutti i post del blog direttamente nella tua casella di posta? Per riceverle basta che ci dici il tuo nome e il tuo indirizzo email, scrivili qui >Lettere dall'orto di Elle e Alli.