giovedì 29 novembre 2018
ultimo aggiornamento:

Nell’orto con Ask The White.


Ask The White questa sera nell’Orto di Elle e Alli. Un duo, lei e lui, tante belle canzoni in questo esordio molto stimolante Sum and subtraction, che mi ha hanno fatto sentire, mi pare, già dalla scorsa estate. Sì, perché conosco da qualche anno Isobel Blank, artista e cantautrice e Simone Lanari, produttore e compositore. Nel 2017 mi avevano colpito favorevolmente con A common day was born, il disco d’esordio degli Ant Lion, gruppo nel quale i due militavano assieme ad Alberto Tirabosco e Stefano Santoni dei Sycamore Age (band dalla quale anche Simone proviene). E così mi proposero in anteprima l’ascolto di questo nuovo progetto.

lunedì 26 novembre 2018
ultimo aggiornamento:

Le carote sono l'ortaggio più facile da coltivare?

Le carote sono l'ortaggio più facile da coltivare?
Che le carote sono l'ortaggio più facile da coltivare non solo è una cosa che io e Alli abbiamo sentito spesso, ma è anche una grande cavolata. Detto chiaro e tondo. Naturalmente non è così per tutti, per diversi motivi, non da ultimo: cosa intendi tu per “facile”? È più facile far uscire di casa un cane o un moscone? Dipende: se hai paura dei cani... Ecco, io con gli esempi a volte esagero, ma ci siamo capiti. Quanto alle carote, potrei dirti che è meglio se non le coltivi se ti fanno schifo i bruchi ciccioni, ma se vogliamo parlare solo ed esclusivamente della semplice coltivazione... Ecco, parliamone.

martedì 20 novembre 2018
ultimo aggiornamento:

Nell’orto con UNA.

UNA - ACIDABASICAEROTICA (2018)

UNA questa sera intervistata nell’Orto di Elle e Alli. Non è una qualsiasi, concedetemi la facile battuta. Già ospite nella palude dell’Alligatore qualche anno fa con il suo gruppo di allora, gli Jolaurlo, collettivo elettro punk, ha accettato di venire a parlare del suo nuovo album anche qui nell’orto. AcidaBasicaErotica è la sua terza uscita da quando, nel 2013, è nato il progetto solista UNA. Un progetto in crescendo, gestito direttamente da Marzia Stano, che lo cura nei minimi particolari, dai testi al cantato, ai suoni alla produzione, proponendo con il suo pop luccicante tematiche fortissime, senza clamori. È questo il bello di UNA, parlare di argomenti forti senza perdere la lucentezza.

lunedì 19 novembre 2018
ultimo aggiornamento:

Come funziona la raccolta delle olive nell'orto di Elle e Alli.

Come funziona la raccolta delle olive nell'orto di Elle e Alli.
Finalmente la settimana scorsa abbiamo iniziato a raccogliere le olive. Si poteva iniziare, forse, già a ottobre, dato che le nostre olive sembravano pronte, ma novembre è il mese della raccolta delle olive. Qui nei dintorni ci sono molti uliveti (anche se sono meno dei vigneti) e abbiamo visto che un po' tutti stanno raccogliendo le olive in questi giorni. Allora Elle e Alli non sono in ritardo!
Il fatto è che noi abbiamo rimandato per via della pioggia e poi della nebbia, finché lunedì scorso abbiamo scombinato totalmente i nostri programmi quando Alli si è accorto che il cielo era terso, il sole splendeva e le temperature erano favorevoli a qualche ora di lavoro all'aperto. Sulle prime io sono rimasta sconvolta dal cambio di programma, ma poco dopo aver iniziato a raccogliere le olive - la mia prima volta! - ho detto ad Alli: "Abbiamo fatto proprio bene a restare a casa!".

lunedì 12 novembre 2018
ultimo aggiornamento:

Il grande cocomero, anzi zucca.


La scorsa settimana si è festeggiato Halloween, e non voglio farmi sfuggire l'occasione di parlarvi di una cosa che mi sta molto a cuore, tra fumetti di culto e orticoltura: la storia del Grande Cocomero di Linus, che in verità era una zucca. Sempre cucurbitacee, diranno i più esperti, ma io mi sono sempre chiesto perché nei Peanuts si parlasse di Grande Cocomero invece che di Grande Zucca. C'è un albo a fumetti molto celebre, e tra i più divertenti della storia dei Peanuts, con Linus in attesa del Grande Cocomero, che però, se guardate bene è una zucca.

giovedì 8 novembre 2018
ultimo aggiornamento:

Nell'orto con Herself.

Rigel Playground di Herself, 2018

Herself, vecchia conoscenza dell’Alligatore ha accettato di venire a parlare del suo disco anche nell’Orto di Elle e Alli. Lo conosco da circa un decennio, quando lo intervistai per la prima volta per il suo Homework, uscito nel 2008 con Jestraj. Ora, dieci anni dopo, lo ritrovo con il suo malinconico acido pop-folk più risplendente di allora. Sì, è cresciuto bene Gioele (questo il suo nome di battesimo), musicante che fa tutto (o quasi) in casa da solo, dalla scrittura al cantato, arrangiamenti e suonare un sacco di strumenti. Musica a km zero, potremmo quasi dire.

lunedì 5 novembre 2018
ultimo aggiornamento:

Orto di ottobre: riassunto di fine mese.

La settimana scorsa mi sono decisa a considerare finito l'anno orticolo, e ho scritto un bel bilancio che comprendeva anche settembre. Significa che con ottobre nell'orto è cominciato il nuovo anno, e anche se Alli non sembrava troppo convinto, io ho scritto il bilancio di quest'anno nell'orto; e oggi riporto qui alcune pagine del diario di ottobre che, però, sembrano testimoniare l'ultima fatica di un anno non ancora concluso.

In realtà raccontano il nuovo inizio, con le nuove colture che ci accompagneranno per tutto l'inverno, la scorta da portarci in letargo, le riserve che non richiedono lavoro e... Chiamale come vuoi, oppure pensa liberamente che l'anno finisca il 31 dicembre, io mi limito a riferire.
(E qui ci starebbe bene una pernacchia)

venerdì 2 novembre 2018
ultimo aggiornamento:

Bilancio 2018: un anno nell'orto biologico di Elle e Alli.

Bilancio 2018 dell'orto biologico di Elle e Alli
Ho sentito forte a settembre la voglia di fare un bilancio dell'orto, ma alla fine non l'ho fatto. A ottobre abbiamo comprato le nuove piantine e mi sono resa conto che non era finito proprio nulla, anzi, si ricominciava. Allora mi sono chiesta: i cavoli, i finocchi, i radicchi sono le ultime colture dei quest'anno o sono le prime del prossimo?
Il nuovo anno inizia coi cavoli in autunno? O devo considerare i cavoli appena trapiantati come l'ultima nostra fatica nell'orto 2018? Non so come finirà con loro, però mi ricordo come è finita con quelli dell'anno scorso; per questo, ripensandoci, ho deciso che il bilancio dell'orto del 2018 lo faccio adesso, e partirà dall'autunno del 2017, cioè da quando abbiamo trapiantato i cavoli che abbiamo mangiato quest'anno, il nostro primo raccolto del 2018.

Aspetta!

Lo sai che mandiamo le nostre Lettere dall'orto con tutti i post del blog direttamente nella tua casella di posta? Per riceverle basta che ci dici il tuo nome e il tuo indirizzo email, scrivili qui >Lettere dall'orto di Elle e Alli.