martedì 30 ottobre 2018
ultimo aggiornamento:

Nell'orto con OTEME.

Oteme e Il corpo nel sogno 2018

Torna l'intervista in diretta nell'Orto, torna con un progetto a noi molto caro, quell'Osservatorio delle Terre Emerse (in sintesi OTEME), portato avanti da Stefano Giannotti con forza e determinazione assieme a un bel gruppo di musicanti veri. Questa sera tutti insieme (o quasi) parleranno della loro musica, partendo dal recente terzo album siglato OTEME, uscito per la seconda volta con Ma.Ra.Crash Records, Il corpo nel sogno. Un disco dove si mescola abilmente musica colta e canzone d'autore, ironia sul web e riferimenti pop-rock. Rock – In – Opposition, con una sigla che forse vi dirà poco, e allora vi invitiamo a sentire il disco di OTEME partendo da qui, leggere e se volete partecipare all'intervista in diretta, seguire questo interessante progetto nel suo sito.

lunedì 22 ottobre 2018
ultimo aggiornamento:

Proteggere l'orto con una rete.

Proteggere l'orto con una rete
Poco più di due settimane fa abbiamo finito di trapiantare tutte le piantine autunnali, principalmente cavoli, ma anche altri ortaggi da foglia, e subito dopo ecco che ti vediamo le foglie di nuovo smangiucchiate! Era già successo quando i cavoli erano in semenzaio, ma adesso basta!, abbiamo quasi urlato.

lunedì 15 ottobre 2018
ultimo aggiornamento:

Quando coltivare i cavoli in un orto biologico.

Quando coltivare i cavoli in un orto biologico.
I cavoli sono un ortaggio poco coltivato e poco mangiato, almeno così dicono le voci di corridoio. Eppure qualche volta è capitato a me e ad Alli che ci chiedessero quando coltivare i cavoli nell'orto biologico, sia nel senso in quale mese o stagione, sia nel senso dopo quali altri ortaggi. Una cosa che è certa, infatti, è che i cavoli sono ortaggi che crescono molto, quindi molto esigenti. Allora rispondo alla domanda.

lunedì 8 ottobre 2018
ultimo aggiornamento:

Orto di settembre: riassunto di fine mese.

Orto di settembre: l'ultimo raccolto
Settembre è quel mese di transizione dove non è né estate né autunno, né finito del tutto un ciclo né iniziato del tutto un altro. Proprio per questo a me piace: tutto è possibile, a settembre. Nell'orto però non è successo niente, proprio niente, di memorabile. O sì? È incredibile come anche il passato recente riesca ad apparire diverso a seconda che si scriva il riassunto in una giornata di calda luce autunnale o in una giornata uggiosa. Un motivo in più per lasciare la parola al mio diario dell'orto giorno per giorno, quello scritto in tempo reale. E se ad agosto credevo di aver scritto poco, figurati a settembre.

lunedì 1 ottobre 2018
ultimo aggiornamento:

Una rivista di ecologia, decrescita, vita biologica.

Una rivista di ecologia, decrescita, vita biologicaSettembre è sempre un po' un nuovo inizio, per tanti motivi, sicuramente per l'orto biologico. A settembre infatti si incomincia a pensare alle nuove semine, come in ogni inizio stagione, ma sopratutto si prepara il terreno per il riposo invernale, quello rinvigorente. A settembre, perciò, io e Alli abbiamo mille motivi per sentirci all'inizio di un nuovo ciclo e per pensare, di conseguenza, a qualche bel proposito per l'anno nuovo.
Un anno fa, fra le altre cose, abbiamo deciso di abbonarci per un anno alla rivista Terra Nuova, e quello di settembre è stato l'ultimo numero di questo abbonamento.

Aspetta!

Lo sai che ogni mese mandiamo le nostre Lettere dall'orto e, se vuoi, anche tutti i post del blog direttamente nella tua casella di posta? Per riceverle basta che ci dici il tuo nome e il tuo indirizzo email, scrivili qui >Lettere dall'orto di Elle e Alli.