lunedì 25 marzo 2019
ultimo aggiornamento:

Riciclare vasetti per seminare in semenzaio.

Riciclare vasetti per seminare in semenzaio.
In un orto biologico, per rimanere fedele all'idea iniziale di non inquinare, non sfruttare, non sprecare, si possono fare tante piccole cose nel senso dell'ecologia. Si può dire che una di queste è riciclare vasetti per le semine in semenzaio? Certo!
Bicchieri di plastica, vasetti di plastica dello yogurt, bottiglie di plastica, cartoni di tetra pack: sono tutti contenitori che normalmente buttiamo, ma ai quali possiamo dare almeno una seconda possibilità di rendersi utili. Nell'orto.


sabato 23 marzo 2019
ultimo aggiornamento:

Ho ringraziato wikipedia, la mia seconda casa.

Wikipedia-logo-v2.svgIn questi giorni mentre navigo su internet mi appare in continuazione un banner che mi propone di fare una donazione a sostegno di Wikipedia Italia.

Perché? Per tre motivi:
  1. praticamente io vivo su wikipedia, ci cerco e soprattutto ci trovo qualsiasi informazione mi serva;
  2. a volte chiudo il banner, a volte non lo chiudo, in ogni caso riappare ogni volta che torno su wikipedia, quindi è come dire che è colpa mia;

lunedì 18 marzo 2019
ultimo aggiornamento:

Come fertilizzare un orto biologico.

Come fertilizzare un orto biologico: leguminose
La caratteristica principale di un orto biologico è quella di darti da mangiare rispettando la natura: non sfrutta il terreno, non lo inquina, non spreca risorse. In cambio ottieni ortaggi sani e saporiti, ma questo non significa che sia facile ottenerli, e nemmeno che tu non devi mai intervenire nell'orto. Una cosa che puoi fare tu è fertilizzare il tuo orto biologico. Pur nel rispetto della natura, infatti, a volte è necessario rendere il terreno più fertile, aiutare la natura a nutrire i tuoi ortaggi. Nella coltivazione biologica, però, non si usano mai concimi chimici, né si usa concimare le piante: le chiave del successo infatti sta nel terreno, ed è nutrendo, cioè fertilizzando, il terreno in maniera naturale che puoi avere anche ortaggi più sani e saporiti.
Vediamo quindi come fertilizzare un orto biologico.

sabato 16 marzo 2019
ultimo aggiornamento:

Latte di cane in comode bottiglie: perché no?

Iniziativa Essere Animali
Da quando conosco l'associazione Essere Animali, e ricevo la loro newsletter, sono sempre più ammirata dal loro impegno e dalle loro iniziative. I volontari si infiltrano nelle aziende di produzione di latte, formaggi e carne, ma anche di pellicce e fois gras, e negli allevamenti di pesce, per filmare di nascosto il trattamento riservato a quegli animali che, per molti di noi, non sono nemmeno animali (come siamo anche noi esseri umani), non sono esseri viventi, ma oggetti da cui estrarre parti da usare come cibo per noi umani. L'esperimento con il latte di cane è solo l'ultima delle loro iniziative che io ammiro.

lunedì 11 marzo 2019
ultimo aggiornamento:

Che cos'è il compost biologico.

Il compost è un composto di diversi materiali organici, per esempio foglie, sfalci d'erba, legnetti, scarti vegetali della cucina, che vengono accumulati, a strati, in un contenitore apposito (la compostiera) dove si decompongono col tempo. È una sorta di humus, però lo fai tu. In un orto biologico il compost è molto importante, perché è un fertilizzante naturale o, a seconda della sua età, è terra biologica fatta in casa. Siccome è fatto con gli scarti, il compost oltre che biologico è anche ecologico, infatti ci permette di non sprecare nulla.
Questa sostanza organica decomposta è ricchissima di nutrienti, più vari sono i materiali che usi, più tipi di nutrienti contiene il tuo compost.

giovedì 7 marzo 2019
ultimo aggiornamento:

Nell'orto con Nevica.

Tengo di Nevica (Gianluca Lo Presti), 2019

Niente neve nell’orto quest’anno, dicevamo, ma non avevamo previsto arrivasse sotto forma di musica. È infatti uscito da qualche giorno Tengo, nuovo album di Nevica, il nome con il quale si presenta Gianluca Lo Presti, unendo i suoi precedenti alias, Nevica su Quattropuntozero e Nevica Noise. Gianluca lo conosco e apprezzo da anni, sia come produttore sia come musicante. Elettronica con un’anima, la sua, oggi ancora di più. Sì, perché sento davvero buone vibrazioni nel nuovo Tengo. Uscito con Area 51 Records lo scorso 22 febbraio, Tengo rappresenta il secondo capitolo della Trilogia dell’Anima, iniziata nel 2016 con Sputnik. Come in quello, anche qui c’è di mezzo un romanzo del giapponese Haruki Murakami, che l’ha ispirato plasmandolo poi con sue ossessioni.

lunedì 4 marzo 2019
ultimo aggiornamento:

Febbraio nell'orto di Elle e Alli: riassunto di fine mese.

Febbraio nell'orto di Elle e Alli
Febbraio nell'orto poteva essere una replica di gennaio, invece è stata una volgare imitazione di marzo pazzerello: giornate di sole primaverile (e temperature in linea) alternate a giornate di vero freddo, tipiche dell'inverno. Nessun ortaggio ne ha risentito, oramai loro hanno capito che non c'è da fidarsi, non c'è da rallegrarsi. Non così è stato per i merli, che sono tornati pieni di entusiasmo, per allietare le nostre giornate simil-primaverili e poi ammutolire terrorizzati al ritorno del freddo. Vediamo però se c'è qualche novità nell'orto di Elle e Alli.

lunedì 25 febbraio 2019
ultimo aggiornamento:

Le patate sono l'ortaggio più facile da coltivare.

Le patate sono l'ortaggio più facile da coltivare.
Secondo il modesto parere di Elle e Alli, le patate sono l'ortaggio più facile da coltivare. Su cosa ci basiamo per dirlo? Sul fatto che ogni volta che abbiamo interrato patate, sono nate patate, magari non i fiori, non la pianta, ma sotto terra le patate c'erano. Sulla qualità delle patate nate senza pianta non vogliamo discutere, cosa ne sappiamo noi, ma converrai anche tu che quando stai iniziando a fare l'orto, e non sai cosa fare né quando, vedere che le patate se la cavano da sole è decisamente incoraggiante.

lunedì 18 febbraio 2019
ultimo aggiornamento:

Esempi di rotazione delle colture.

Esempi di rotazione delle colture.
La rotazione è molto importante in un orto biologico, perché ti aiuta a non sfruttare il terreno e, quindi, a garantire ai tuoi ortaggi tutte le sostanze nutritive necessarie. Esistono diversi tipi di rotazione e il mio consiglio è di programmarla almeno a grandi linee, visto che in base a cosa coltivi quest'anno puoi già sapere di cosa sarà povero il tuo terreno l'anno prossimo, e sulla base dei nutrienti rimasti potrai decidere quale altro ortaggio coltivare. Programmata o no, in ogni caso in un orto biologico devi fare la rotazione: è un rimedio naturale contro tutti i problemi che possono sorgere nell'orto. Oggi quindi ti faccio alcuni esempi di rotazione colturale in un orto biologico, così ti fai un'idea.

lunedì 11 febbraio 2019
ultimo aggiornamento:

Che cos'è la rotazione in un orto biologico.

La rotazione consiste nel coltivare in uno stesso terreno, aiuola o vaso, ogni anno un ortaggio diverso, programmando turni di tre-quattro anni. Non è necessario programmare la rotazione, ma è meglio farlo, così non si rischia di coltivare ortaggi diversi, sì, ma appartenenti alla stessa famiglia. È una pratica molto usata nell'orto biologico, perché facendo la rotazione non si sfrutta il terreno, quindi si risparmia sul fertilizzante.
Non è questo l'unico vantaggio, infatti con la rotazione...

Aspetta!

Lo sai che ogni mese mandiamo le nostre Lettere dall'orto e, se vuoi, anche tutti i post del blog direttamente nella tua casella di posta? Per riceverle basta che ci dici il tuo nome e il tuo indirizzo email, scrivili qui >Lettere dall'orto di Elle e Alli.